×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 44

Nel giorno della Liberazione e del vax day, il Catanzaro va a Viterbo per una gara fondamentale di questo campionato e che lo faccia in questa giornata importante per vari aspetti non è un caso. Che sia

Con un gol della giovane scoperta Pierno, il Catanzaro, a dispetto di ogni avversità, espugna, dopo trent'anni anche il "Romeo Menti" di Castellamare di Stabia e ipoteca il terzo posto in classifica. Mister

Non ha avuto bisogno di stemperare gli entusiasmi nello spogliatoio il tecnico giallorosso Antonio Calabro dopo la vittoria contro il Catania: “Ho trovato un ambiente sereno, tranquillo, concentrato sulla

Decimato dal covid-19 e dagli infortuni, il Catanzaro di Antonio Calabro (oggi squalificato ed egregiamente sostituito dal suo secondo Alberto Villa), sfodera una prestazione che resterà negli annali

“A causa delle difficoltà numeriche abbiamo provato tutto ciò che era possibile, anche diversi moduli di difesa, in modo da essere pronti e preparati con qualsiasi sistema di gioco e in qualsiasi momento della

“Mi aspettavo questa risposta dal gruppo”, senza distinguere tra titolari e cosiddette riserve. Queste le parole di mister Antonio Calabro il quale, tuttavia, non abbandona il suo aplomb, neanche dopo una

Si gioca. Nonostante tutto. Nonostante quel vigliacco covid sia entrato a gamba tesa nello spogliatoio del Catanzaro e non importa “chi” sia stato a contagiare gli altri, non conta.

Torna dal “Liguori” di Torre del Greco con un punto, il Catanzaro, al termine di una gara combattuta e giocata col cuore: sul piano del carattere e dello spirito di squadra, sono arrivate ancora risposte edificanti da parte delle Aquile.

Seguirà la gara contro la Turris dalla tribuna, Antonio Calabro, considerata la squalifica che lo ha costretto a un turno di stop. Ma i suoi ragazzi sanno cosa dovranno fare in campo: lottare su ogni pallone,

Bari o Avellino: quale la squadra da eliminare (ammesso che non si riesca a fare fuori entrambe), quale compagine buttare giù dalla torre? Il Catanzaro non ci pensa, sarà il campo a parlare, quel campo

Publycon - Advertising