Interviste Primo Piano

“Produciamo gioco, ma fatichiamo in area”: Zanini in sala stampa

banner

Andare in svantaggio, in particolare davanti al proprio pubblico e per di più inaspettatamente, è sempre un colpo difficile da assimilare e dal quale rialzarsi. Questo Catanzaro, benché incerottato e orfano degli elementi traino, ha dato ulteriore prova di carattere e attaccamento, raddrizzando una partita il cui esito sembrava scritto: il gol in extremis, il premio per i giallorossi che non avevano mai mollato, pur non brillando. Alla fine, un giusto pareggio, contro una coriacea Paganese.

<<Partita strana, perché dopo la sosta è possibile perdere il ritmo ed essere un po’ “sulle gambe” – ammette Matteo Zanini in sala stampa-. Siamo stati fortunati nel trovare il pareggio con un autogol, ma era giusto, dopo tante occasioni non concretizzate. Maciniamo gioco, arriviamo spesso negli ultimi metri, ma non riusciamo ad essere concreti in area. Eppure stiamo bene, abbiamo giocato novanta minuti con intensità, ma tener palla ci aiuterebbe di più>>. Stando alle parole del numero 7 dell’US, il più pericoloso tra le Aquile, gli errori commessi sono da attribuire alla giovane età della squadra, per questo un po’ acerba nel gestire i momenti cruciali di un match, concedendo pericolose azioni di rimessa in più circostanze, per poi andare in tilt, quando si è sotto nel risultato. “Errori di gioventù”, come si suol dire, su cui il tempo interverrà.

Dislocato giocoforza nel terzetto offensivo, a supporto dell’unica punta, Zanini ha avuto modo di guadagnare metri e vedere la porta agevolmente, tanto da risultare l’uomo che ha cercato la via della rete, maggiormente: <<Giocando avanti è più facile per me arrivare al tiro, ma faccio i complimenti a Gomis per le due bellissime parate>>, sostiene, definendo irrispettoso il gesto del portiere azzurrostellato verso i tifosi di casa, che ha causato le polemiche dopo il triplice fischio.

Related posts

Giallorossi in ritiro, il programma delle amichevoli

admin

Aquile, Mister Erra l’uomo della svolta. Razzitti il più presente sin qui

admin

In bocca al lupo, Davide! Nota dalla redazione

admin