Il Punto Interviste Primo Piano

Il rammarico di Erra: “Gara equilibrata, nessun divario in campo”

banner

Mastica amaro e non fa nulla per nasconderlo, nel post-gara, il tecnico Alessandro Erra, seppur soddisfatto della prestazione dei suoi, all’altezza della capolista Foggia, che porta a casa tre punti fondamentali. In particolare, interpellato sui cambi effettuati a gara in corso, il trainer giallorosso motiva le sue scelte: <<Mancosu era diffidato e aveva speso tanto, e quindi c’era l’opportunità con Cunzi di poter affondare soprattutto su Figliomeni, ammonito.  Carcione è entrato perché Van Ransbeeck non si allena a pieno regime da venti giorni, ha il ginocchio gonfio e ieri ha preso un pestone nella rifinitura. Maita si porta dietro un problema a un polpaccio dalla settimana scorsa. Ho operato cambi ruolo per ruolo, non mi sono inventato niente. Non abbiamo perso per dei cambi errati>>, risponde il mister, che non manca di elogiare i suoi, artefici di una grande partita, fino al 90′. 

<<Sullo 0-0 le migliori occasioni le abbiamo avute noi. Lo 0-0 sarebbe stato giusto>>, continua Erra, riconoscendo il potenziale tecnico di un avversario senza dubbio superiore, sebbene non sia emerso questo divario tra le due squadre. A fare le differenza, evidentemente, le individualità e gli episodi sfavorevoli, <<però per quanto espresso, ho visto una partita equilibrata che doveva finire in pareggio>>. 

Un’altra, decisiva, giornata di campionato incombe, ed il Catanzaro non ha tempo per leccarsi le ferite: bisogna rialzarsi e bisogna farlo in fretta, perché domenica si va’ nella vicina Reggio Calabria e fallire questo crocevia, significherebbe garantirsi i playout.

 

Cosimo Simonetta

Related posts

Gambaretti: “Abbiamo peccato di attenzione. Ora prendiamoci la salvezza”

admin

Sipario sulla stagione. Adesso puntiamo l’orizzonte – Il Punto

Cosimo Simonetta

Mister Erra prima del derby: “Fondamentale l’aspetto emotivo”

admin