Calcio Mercato Il Punto

Serie C: Sicula Leonzio attiva sul Mercato, Rende prepara la festa

banner
Viola

Mentre il Catanzaro si organizza e prepara la stagione, con evidente ritardo rispetto alle altre società, il mercato del girone meridionale di Serie C procede e la matricola Sicula Leonzio è sicuramente tra le più attive: dopo aver ufficializzato il difensore centrale Vincenzo Camilleri (classe 1992), legatosi sino al 30 giugno 2019, i bianconeri ottengono in prestito dalla Primavere del Palermo, una seconda punta, Francesco Bonfiglio, e un difensore mancino, Simone Giuliano (entrambi classe 1997), mentre sono ad un passo anche dall’esperto Antonio Narciso, portiere di proprietà del Foggia.

Buon colpo in difesa per il Cosenza che si aggiudica, con contratto annuale, le prestazioni sportive del calciatore Manuel Pascali, difensore centrale che nell’ultima stagione ha giocato in B con la maglia del Cittadella, disputando undici incontri e siglando una rete. In attacco, invece, si punta sul ritorno di Caccavallo e sarebbe un bel colpo. Il Monopoli, dopo aver incassato l’ok dalla Co.vi.so.c. (per nulla scontato), dà inizio alla prima fase della preparazione, nei giorni 14 e 15 luglio, sotto la direzione del tecnico Tangorra. Dal 16 luglio, invece, è prevista la partenza per il ritiro marchigiano di Genga, località collinare che ospita le famosissime Grotte di Frasassi, dove la comitiva biancoverde rimarrà fino al 03 agosto. Nel frattempo, il Gabbiano chiude per Michele Paolucci, attaccante d’esperienza nell’ultimo anno in forza all’Ancona.

Tira un sospiro di sollievo anche la Fidelis Andria che parteciperà al prossimo campionato di Serie C: il sodalizio federiciano, come si legge dal sito tuttofidelis.it, ha avuto parere favorevole dalla CO.VI.SO.C dopo aver regolarizzato i cavilli che presentavano falle, e potrà quindi attendere il via della stagione. La problematica dei pugliesi era inerente al Durc INPS, il documento unico di regolarità contributiva che serve per verificare la validità dei versamenti contributivi fatti da una azienda per i suoi lavoratori, ma tutto è stato adesso risolto.

La Virtus Francavilla, per la porta ha messo gli occhi su Battaiola che nell’ultima stagione ha contribuito a portare il Monza in Lega Pro, ma  attualmente “parcheggiato” alla Cremonese, società che ne detiene il  cartellino, mentre in difesa si assicura le prestazioni di Giuseppe Prestia in arrivo dal Catanzaro.

La società giallorossa, dopo Maglione nel ruolo di DG, potrà contare sulle abilità di Piero Doronzo in qualità di DS: barlettano di nascita e barese di adozione, è riuscito a guadagnarsi nelle ultime stagioni con la Fidelis Andria l’appellativo ben augurante di “Re Mida”, grazie alle sue abilità negli investimenti sui giovani calciatori. La prima perla della collezione, è stata Dimitri Bisoli, pescato dal Santarcangelo e rivenduto al Brescia, già in rampa di lancio verso la massima serie, destinazione Cagliari. Sul fronte US circolano i primi nomi ma ancora è tutto da decidere. Alcuni, sono giocatori che hanno ben figurato nel Matera nell’ultimo campionato: Lanini attaccante scuola Juve, dopo una breve esperienza estera in Belgio e il centrocampista Iannini; in porta si cerca un portiere d’esperienza e non è escluso che si chiuda a breve su Nordi dell’Albinoleffe.

Il Siracusa acquista il portiere Matteo Tomei (33 anni), il quale ha giocato nelle ultime due stagioni con il Pordenone. La Casertana si affida a Carmine Russo per il ruolo di team manager: ex arbitro, con 142 direzioni in serie A, 22 in Coppa Italia, 40 in serie B e 14 in serie C, nonché diverse presenze da quarto uomo in gare di Champions League ed Europa League, che nella stagione 2016/2017, archivia l’esperienza con la CAN A per raggiunti limiti di permanenza nel ruolo.

La Reggina preleva dal Torino il portiere Tommaso Cucchietti e il difensore Simone Auriletto, entrambi in prestito, mentre la Juve Stabia  perfeziona l’acquisto del centrocampista Luigi Viola (classe 1990), che i tifosi giallorossi ricorderanno a lungo per il gol che gelò temporaneamente il Ceravolo nella finale d’andata dei playout.

Infine la corsa al ripescaggio nella prossima Serie C è ancora aperta. Un ripescaggio abbastanza ambizioso per chi innanzitutto dovrà versare, a fondo perduto, 350mila euro e in più, a livello normativo, non dovrà  aver usufruito di ripescaggi negli ultimi tre anni e trovarsi con uno stadio a norma nel comune di appartenenza. Per un motivo o per l’altro, tutte le retrocesse dalla Lega Pro dello scorso anno sono “out”, pertanto il Rende prepara la festa…

 

Danilo Ciancio

Related posts

“Obiettivo qualificazione”: vigilia di Coppa, parla Auteri

admin

Ufficiale: Fofana e Morosini lasciano il Catanzaro

admin

Erra nel post-gara: “Non si fugge dalle difficoltà. Icardi? Il riposo gli servirà…”

admin