L'avversario di turno

SI GIOCA CONTRO… La Casertana

banner

casertana_LogoIl Catanzaro è riuscito finalmente a sbloccarsi battendo la Vibonese al “Ceravolo” per 2-0. Ora i giallorossi dovranno dare continuità ai tre punti ottenuti contro i rossoblù per il proseguo del campionato. Mancano due partite alla fine del girone d’andata, due partite al derby contro il Cosenza del 22 dicembre.

Nell’ultima gara della prima parte del campionato in trasferta, le aquile fanno visita alla Casertana.

Falchetti attualmente dodicesimi con 19 punti (2 di penalizzazione). Cinque vittorie sin qui, sei pareggi ed altrettante sconfitte. Non un gran momento di forma per i campani che hanno vinto una sola volta nelle ultime cinque e giungono da due sconfitte consecutive. In casa sono 10 i punti conquistati frutto di due successi, quattro pareggi e due gare perse con otto gol fatti e sette subiti.

Casertana tifosi 2015In Campania i precedenti sono dieci. Quattro a due le vittorie per la Casertana e quattro pareggi. Le reti realizzate sono otto per i rossoblù e sette per i giallorossi. Nello scorso campionato alla prima di ritorno terminò 2-2. Aquile in vantaggio con Mancuso, poi De Angelis e Jefferson ribaltano il risultato tra il 68’ ed il 71’. Razzitti ad un minuto dalla fine con l’US in dieci realizza il pareggio definitivo. Nel campionato precedente vittoria dei falchetti 2-1 con reti di Cissè, Agodirin e Razzitti su rigore. Le due compagini non si affrontavano dallo scialbo 0-0 dell’aprile 1997. Le aquile hanno vinto nel lontano 1952 0-2 con Marini e Bilotti a segno e nel 1958 con marcatura di Fanello. Quindi sono ben 58 anni che i giallorossi non espugnano il campo della Casertana. Il primo scontro disputato il 21 aprile 1951 fu deciso da Gè all’88’.

Mister Tedesco dovrebbe schierare i suoi con il 4-3-3. Ginestra in porta; Finizio, Rainone, Lorenzini e Pezzella in difesa; De Marco, Rajicic e Matute a centrocampo; Carlini, Corado e Orlando in avanti.

Uscire con un risultato utile potrebbe essere un’ulteriore passo per acquisire sicurezza. Ancora il Catanzaro ha da compiere un cammino molto lungo.

Ferdinando Capicotto

Related posts

SI GIOCA CONTRO… Il Melfi

admin

SI GIOCA CONTRO… La Salernitana – di Carmine Lupia

admin

SI GIOCA CONTRO… Il Messina

admin