L'avversario di turno

SI GIOCA CONTRO… Il Lecce

banner

us lecceÈ già tempo di rituffarsi per il Catanzaro per preparare il prossimo impegno di campionato. Nel turno infrasettimanale i giallorossi faranno visita al temutissimo Lecce che ha obiettivi di promozione diretta. I salentini hanno fallito tante occasioni in questi anni di Lega Pro. Le aquile arrivano a questa trasferta rinfrancate dalla prima vittoria stagione ottenuta al “Ceravolo” con l’Andria per 3-0 e disputando un gran match.

I salentini invece giungono a questa sfida lanciatissimi a punteggio pieno. Tre vittorie nelle prime tre giornate di campionato. Nove gol fatti e tre subiti. Fra le mura amiche sin qui, solamente la gara vinta 4-1 con l’Akragas. Dopo esser passati in svantaggio i pugliesi hanno asfaltato gli agrigentini.

D'Urso in sala stampa al "Via del Mare"  (foto: sololecce.it)
D’Urso in sala stampa al “Via del Mare”
(foto: sololecce.it)

I precedenti in casa del Lecce sono tredici con due vittorie dell’US, cinque pareggi e sei successi dei salentini. Ventitré a dieci per i pugliesi anche il computo delle reti. L’anno scorso finì 4-0 per i giallorossi del Salento. Non ci fu partita con gol di Moscardelli, Doumbia, Papini e Caturano. Nel campionato precedente miracolo 2-2 raggiunto con in panchina D’Urso, prima dell’avvento di Sanderra. Dopo la doppietta di Doumbia, nell’ultimo quarto d’ora Ilari e Maiorano pareggiarono l’incontro. Ancor meglio fecero i ragazzi di Brevi che vinsero 1-2 con gol di Marchi e Fioretti il 22 settembre 2013. Le due compagini non si incontravano dal 2-0 targato Pasculli e Vincenzi del 1988 per i pugliesi. Il primo scontro risale al 3-0 del 1947 con gol di Gavazzi, Natale e Pavesi. L’altro successo delle aquile accadde nel 1951 grazie a Pallaoro e Marini nell’1-2 finale.

tifosi lecce_2015Mister Padalino dovrebbe schierare i suoi con un 4-3-3. Davanti a Bleve ci dovrebbero essere Vitofrancesco, Cosenza, Giosa e Contessa; Lepore, Arrigoni e Mancosu a centrocampo; Pacilli, Caturano e Torromino davanti.

Non c’è dubbio. Il Lecce è una compagine accreditata seriamente alla vittoria finale e possiede un organico molto importante. Non sono tante le compagini ad averlo. Al Catanzaro però serve continuità ed un risultato positivo in Salento sarebbe veramente un grosso segnale di fiducia. Guai a sottovalutare le aquile e dare per scontata la vittoria dei pugliesi. Nel calcio la palla è rotonda e può accadere di tutto.

Ferdinando Capicotto

Related posts

SI GIOCA CONTRO… Il Foggia

admin

SI GIOCA CONTRO… Il Siracusa

admin

SI GIOCA CONTRO… La Cavese

admin