L'avversario di turno

SI GIOCA CONTRO… Il Monopoli

banner

Logo-MonopoliVincere o morire. È questo lo scontro fra Catanzaro e Monopoli. La posta in palio è un passo considerevole verso la salvezza. Una vittoria dei calabresi vorrebbe dire mantenimento della categoria quasi assicurato, un pareggio gioverebbe di più alle aquile che ai pugliesi, che se dovessero ottenere il successo rimetterebbero tutto in discussione. Un vero e proprio spareggio. Il “Ceravolo” sarà l’arena dove le due squadre si daranno battaglia presumibilmente dal primo fino all’ultimo minuto. Il popolo giallorosso, mai come questa volta in questo amaro campionato è chiamato ad essere il dodicesimo uomo. Non ci sono più alibi o parole: è il momento dei fatti.

Army Korps
Army Korps

Il Monopoli ha 32 punti ed è una delle poche squadre, come il Catanzaro, a non aver subito penalizzazioni nel corso del campionato. Otto vittorie sin qui, otto pareggi e quindici sconfitte con trentasei gol fatti e quaranta subiti. Discreto il cammino esterno con 17 punti ottenuti: quattro successi, cinque pareggi e sei sconfitte. Differenza reti attiva con venti gol realizzati e diciannove gol incassati.

I precedenti al “Ceravolo” sono dieci con otto vittorie delle aquile e due dei pugliesi; diciassette gol a cinque per l’US il computo delle reti. L’ultima volta finì 2-0 siglato Montella e Longoni nel 2009-2010. Nella stagione prima altro successo giallorosso per 2-1 con reti di Caputo e Berardi, intervallate dal momentaneo pari di Carbonaro. Il 28 ottobre 2007 vinsero gli ospiti grazie a D’Allocco. Tripletta di Bueno il 14 gennaio del 2007 con Mister Domenicali in panchina. Il primo scontro risale al 1947 terminato 2-0 con a segno Codeluppi e Geraci. All’andata è finita 1-1 con Gambino che ha risposto ad Agnello.

Pisseri
Pisseri

Recentemente i biancoverdi hanno cambiato allenatore con l’ex Mister D’Adderio subentrato a Tangorra. Sin qui la vittoria di Ischia e la sconfitta interna con la Casertana per il neo-tecnico. Il modulo dovrebbe essere il 3-5-2, senza gli squalificati Esposito e Pinto. L’undici titolare dovrebbe essere composto da Pisseri in porta; Bei, Meduri e l’ex Bacchetti in difesa; Luciani, Viola, Djuric, Romano e Mercadante a centrocampo; Croce e Gambino a formare il temibile duo offensivo con diciannove gol in due.

Di solito quando il Catanzaro ha dovuto giocare per il pareggio non è mai andata bene. Perciò bisogna incitare più che mai Razzitti e compagni a vincere questa partita senza fare troppi calcoli. Le aquile devono riprendere a volare al più presto ed il match del “Ceravolo” è fondamentale in questo senso.

Ferdinando Capicotto

Related posts

SI GIOCA CONTRO… La Juve Stabia

admin

SI GIOCA CONTRO… La Reggina

admin

SI GIOCA CONTRO… La Casertana

admin