Sport 360

Sport 360 – Rio si avvicina: la pallavolo femminile e la Pellegrini ci sono

banner

Altri sport_sport 360_basket_vollei_moto_karate_scherma_tennisLo sport mondiale si avvia a grandi passi verso le Olimpiadi di Rio di Janeiro

All’uopo si sono disputate le qualificazioni ai Giochi di pallavolo femminile in Giappone con le azzurre di Marco Bonitta che hanno vinto il mini torneo a 8, perdendo una sola partita – peraltro nettamente – con l’Olanda e concludendo con 17 punti frutto di 7 vittorie, di cui una al tie break con il Giappone.

C’è da segnalare l’addio alla nazionale di uno dei miti dello sport mondiale, Francesca Piccinini. Infatti la 37 schiacciatrice di Massa ha annunciato quanto sopra in aperta contestazione con le scelte del coach azzurro.

Si sono svolti a Londra gli Europei di nuoto con grandi prestazioni degli atleti azzurri che hanno totalizzato ben 32 medaglie (9 nel nuoto sincronizzato 6 dai tuffi e ben 17 nel nuoto) di cui 8 di oro.

Alfieri italiani sono stati come al solito la divina Federica Pellegrini, oro nei 200 sl per soli 4 centesimi; Gregorio Paltrinieri oro nei 1500 sl, davanti a Gabriele Detti, trionfatore quest’ultimo dei 400 sl e Tania Cagnotto dominatrice nei tuffi con ben tre ori e un argento.

Si è concluso il Giro d’ Italia con l’incredibile vittoria di Vincenzo Nibali, che dato per spacciato, nelle ultime due giornate ha compiuto un miracolo sportivo, approfittando anche della caduta di colui che il giro lo stava dominando: l’olandese Steven Kruijswijk. Ciò però non deve deporre contro il siciliano autore di un’autentica impresa. Dietro l’italiano sono saliti sul podio il colombiano Chaves e lo spagnolo Valverde.

Gli sport motoristici cominciano ad entrare nel vivo.

La moto Gp ha avuto lo svolgimento della sesta prova sulla pista del Mugello dove i tifosi di Valentino Rossi sono rimasti delusi.

Infatti il portacolori della Yamaha è caduto dando il via libera a Jorge Lorenzo che ha proceduto Marc Marquez e Andrea Iannone.

Con questa vittoria lo spagnolo consolida la testa della classifica mondiale.

Per quanto riguarda la Formula Uno si sono svolto due Gran Premi. Quello di Catalogna ha visto il successo incredibile di Max Verstappen su Red Bull davanti alle Ferrari di Raikkonen e di Vettell. Nel Gran Premio di Monaco la vittoria è andata Lewis Hamilton su Mercedes davanti a Daniel Ricciardo su Red Bull e Sergio Perez  su Force India.

Nonostante le due battute di arresto Nico Rosberg con 106 punti conserva il comando della classifica generale davanti al compagna di squadra Lewis Hamilton che di punti ne ha 82.

I russi del CSKA Mosca  hanno vinto l’Eurolega di pallacanestro battendo in finale i turchi del Fenerbache di Gigi Datome per 101 a 96 dopo una partita equilibrata risoltasi solo ai tempi supplementari.

In campo italiano  la finale sarà tra Milano e Reggio Emilia.

Infatti nelle semifinali Milano che ha battuto Venezia dopo sei partite e Reggio Emilia ha avuto la meglio su Avellino dopo 7 incontri.

Nella NBA invece la finale sarà tra Cleveland , che ha sconfitto per 4 partite a 2 Toronto, e Golden State che invece ha avuto la meglio dopo sette partite su Oklahoma.

Nel tennis, nel mentre è in corso di svolgimento il torneo del Roland Garros,  ha avuto si è disputato il Masters  1000 di Roma con la vittoria a sorpresa dello scozzese Andy Murray che ha liquidato il grande favorito della vigilia, il serbo Novak Djokovic con un doppio 6-3; mentre Serena Williams ha trionfato in campo femminile contro la connazionale statunitense Keys con il punteggio di 7-6 6-2.

Anche la Diamond League di atletica leggera sta entrando nel vivo con i meeting di Rabat (Marocco) e Eugene (USA).

Nel meeting marocchino straordinario tempo negli 800 femminili della sudafricana Caster Semenya che ha chiuso la distanza in 1”56”65. Ottime invece  le prestazioni dello statunitense Merrit (44”66 nei 400 m. maschili), del keniano Kipruto (8’02”77 nei 3.000 siepi maschili), del sudafricano Samaai (8,38 nel lungo maschile) e dell’etiope Ayana (14’16”31 nei 5.000 femminili).

Nel meeting statunitense buone le performance  dell’americana English Gardner (10”81 nei 100 femminili) di Reese nel lungo (mt 6,92),della Croata Perkovic (68,57 nel disco) e di Kovacs nel peso maschile (mt.22,13).

La gara più attesa era quella dei 200 femminili dove si scontravano la statunitense Tori Bowie e l’olandese volante Dafne Schippers.

La vittoria è andata all’americana con l’eccellente tempo di 21”99 contro il 22”11 dell’olandese.

Il britannico Mo Farah con il suo solito straordinario ultimo giro  ha vinto i 10.000 in 26’53”71.

Ferdinando Capicotto

Related posts

Palanca, Ceravolo e la Serie A passano da Sky: l’ampio servizio a “Matti da Lega Pro”

admin

Tra dubbi e prospettive: risorse complessive per 1 miliardo allo Sport

admin

Sport 360 – Pisa travolgente e colpo del Foggia. Alla Spal la Supercoppa

admin