Sedicesima giornata del girone C contraddistinta da pareggi a reti inviolate: sono infatti ben quattro le gare terminate 0-0 e tra queste spicca quella della capolista Lecce che impatta in casa del sorprendente Fondi, mancando così l’appuntamento con quella che rappresentava una vittoria importantissima prima della sosta, prevista da calendario nella prossima settimana. Rimangono ora solo tre i punti di distacco dal Catania che, a fatica, batte l’Akragas sempre più ultima in classifica: Di Grazia e Curiale puniscono nella ripresa i biancoazzurri, che escono comunque a testa alta dal “Massimino” avendo giocato in dieci per un’ora, a causa dell’espulsione di Parigi. Il Trapani conferma il suo buon momento e sale a quota 31 punti in classifica, grazie al gol vittoria di Rizzo siglato al “Degli Ulivi” di Andria, arrivando ben preparato al big match della prossima settimana, proprio contro il Catania.

Parisi, con la sua doppietta, fa volare il Siracusa al quarto posto in classifica, punendo un Catanzaro volenteroso che non si arrende neanche dopo l’espulsione nella ripresa di Di Nunzio, andando ad accorciare le distanze con Falcone per il 2-1 finale. ​Altro pareggio per 0-0 è quello tra Casertana e Rende, compagini che hanno preferito la “sostanza” alla “forma”, pensando solo a dare continuità alla striscia di risultati utili consecutivi: per la squadra calabrese il punto permette di raggiungere uno straordinario quinto posto in classifica.

Rocambolesca vittoria nella Città dei Sassi per il Matera contro una sfortunata Virtus Francavilla: pugliesi in vantaggio con Albertini ad inizio gara; la squadra di Auteri riesce a pareggiare solo a tre minuti dalla fine con Strambelli, trovando poi, in “zona Cesarini”, l’insperato gol vittoria con Corado, che punisce oltremodo la squadra di mister D’Agostino. Continua il “momento no” del Monopoli che cede in casa l’intera posta anche alla Juve Stabia: di Canotto e Simeri i gol della meritata vittoria delle Vespe. Chiudono il riepilogo della giornata gli altri due pareggi senza reti: il Cosenza, dopo il brutto ko nel derby contro le Aquile, non va oltre lo 0-0 al “San Vito” con la Sicula Leonzio in un match povero di emozioni; stesso risultato anche per la Reggina al “Granillo” che riesce a rendersi pericolosa solo con una traversa di Bianchimano, contro il Bisceglie di Zavettieri. Turno di riposo per Paganese, fra qualche settimana di scena al “Ceravolo”.

 

Danilo Ciancio

Related posts

“E’ successo in…” – 35^ giornata

admin

SI GIOCA CONTRO… La Viterbese

admin

“E’ successo in…” – 33^ Giornata

admin