Continua la corsa a due in vetta tra il Lecce al comando e il Catania, che sembrano non dare segni di cedimento. Nel derby tutto salentino, trionfa il Lecce sulla malcapitata Virtus Francavilla: spinti da un super Caturano (di recente dato da radiomercato seguito dal Catanzaro) autore di una doppietta, i giallorossi completano il poker con Torromino e Lepore, mentre per gli uomini di mister D’agostino una serata decisamente da dimenticare.

Festa sotto l’albero anche per il Catania che conquista meritatamente tre punti d’oro in chiave promozione al “Domenico Purificato” di Fondi: già nel primo tempo gli etnei ipotecano la vittoria con le marcature di Fornito e Curiale, mentre nel secondo tempo è Ripa a mettere i sigilli alla partita. Per i laziali il gol della consolazione è di Galasso a dieci minuti dalla fine per il 3-1 finale.

Botta e risposta nel derby siciliano tra Siracusa e Trapani: gli aretusei vanno prima in vantaggio grazie ad un’autorete di Visconti ma Murano ribalta le sorti dell’incontro con una doppietta tra la fine del primo tempo e l’inizio del secondo; spetta a Scardina a pochi minuti dalla fine chiudere le emozioni della serata al “De Simone” siglando il definitivo 2-2.

La Juve Stabia sembra trovare continuità nei risultati e consolida la posizione nei play off battendo in casa per 3-0 la Fidelis Andria al termine di un incontro sempre sotto controllo delle Vespe: Canotto, Paponi  su rigore e Simeri i marcatori, mentre per i pugliesi un altro stop che li costringe nei bassifondi della classifica.

Un sempre più sorprendente Rende condanna la Reggina  al “Granillo” ad una sonora sconfitta: gli amaranto, imbarazzanti e fischiati dal proprio pubblico, cadono sotto i colpi di Franco, Rossini e Laaribi, in attesa dell’altro derby di Catanzaro giorno 30 dicembre. Anche i giallorossi di Dionigi, pur rimaneggiati dalle tante assenze, cedono l’intera posta in palio al “Pinto” contro una Casertana molto agguerrita: Falcone era riuscito a riequilibrare con un calcio di punizione il vantaggio iniziale di Turchetta, ma successivamente un rigore dapprima neutralizzato dal bravo Nordi viene ribattuto in rete da D’Anna per il 2-1 finale che farà infuriare non poco il mister reggiano. Nell’unico anticipo di venerdì, il Matera pareggia in casa del fanalino di coda Akragas per 1-1: succede tutto nella ripresa, quando i “Giganti” vanno in vantaggio con la rete messa a segno da Sepe mentre gli ospiti trovano il pareggio con Giovinco su calcio di rigore, dopo che lo stesso giocatore aveva già fallito un tiro dal dischetto nel primo tempo. Terza vittoria di fila e nono posto in classifica (che vuol dire griglia play off) per il Cosenza di Braglia che supera per 2-0 al “San Vito” un Monopoli sempre più in crisi grazie ai gol di Mendicino e Bruccini, entrambi nella ripresa.

Al “Gustavo Ventura” il Bisceglie cala il tris già nella prima mezzora contro la Paganese: i gol di Petta, Delvino e Montinaro sono seguiti dall’unica rete dei campani di Scarpa.

Toccava infine alla Sicula Leonzio osservare il turno di riposo in questa prima giornata del girone di ritorno.

 

Danilo Ciancio

Related posts

“E’ successo in…” – 19^ Giornata

admin

SI GIOCA CONTRO… La Viterbese

admin

“E’ successo in…” – 23^ giornata

admin