Il big match della 21^ giornata finisce in parità: 1-1 il risultato di Trapani – Lecce, partita sbloccata già al 5′ dal giallorosso Mancosu; a pareggiare ci pensa Murano dopo la mezzora. Con il pareggio i salentini mantengono la vetta allungando di un punto sul Catania che cade inaspettatamente al “Massimino” contro la Casertana: un avvio disastroso degli etnei regala il doppio vantaggio ai falchetti che nei primi quindici minuti, con un “doppio Padovan”, mattatore della gara, passano clamorosamente in vantaggio per 2-0. Il Catania, con Fornito, riapre immediatamente l’incontro ma la rimonta non riesce e i siciliani vanno a -4 dalla capolista. La Fidelis Andria saluta nel miglior modo il 2017 contro un Siracusa arrivato al “Degli Ulivi” con la voglia di confermarsi vera sorpresa del campionato, ma costretto ad arrendersi ai gol di Quinto e Croce proprio nei minuti finali. L’Andria sale a così 18 punti, a -3 dalla salvezza diretta, mentre gli aretusei mantengono comunque la quarta posizione in classifica anche se il Matera ora è a solo una lunghezza, avendo battuto in casa una sfortunata Sicula Leonzio grazie ai gol di Maimone e Casoli.

Il Catanzaro che non ti aspetti cede ancora una volta l’intera posta in palio ad una Reggina cinica e concreta: gli amaranto fanno loro il derby con un gol nella ripresa del solito Bianchimano. Poker di vittorie consecutive per il Cosenza di Braglia che espugna anche il “Marcello Torre” di Pagani con un gol per tempo di Bruccini e D’Orazio e sale così al settimo posto, mentre per la Paganese la sconfitta vuol dire penultimo posto. Finisce in parità il derby pugliese tra Virtus Francavilla e Bisceglie, squadre divise da due soli punti in classifica che decidono così di non farsi male e di dividersi al “Franco Manuzzi” la posta in palio. Sarà proprio il Bisceglie la prima squadra di scena al “Ceravolo”, con l’anno nuovo.

Riprende fiato il Monopoli che, grazie ad un rigore di Genchi nel finale, ha la meglio sul Fondi e si posiziona a ridosso della zona playoff, mentre i laziali perdono la seconda di fila e restano a quota 21 in classifica. Chiude senza sorriso il 2017 l’Akragas che perde anche contro la “squadra rivelazione” del campionato, il Rende e al “Lorenzon” finisce 1-0 per i padroni di casa: un gol per tempo di Franco e Rossini condannano la squadra di Lello Di Napoli, ultima in classifica a soli 10 punti e in piena crisi.

Ad osservare il turno di riposo era la Juve Stabia, squadra che “inaugurerà” il 2018 del Catanzaro, alla ripresa del campionato.

 

Danilo Ciancio

Related posts

E’ successo in… 34^ giornata

admin

E’ successo in… – 7^ giornata

admin

“E’ successo in…” – 26^ giornata

admin