Il big match tra Foggia e Lecce finisce nettamente a favore dei satanelli che, con questa vittoria, mettono una seria ipoteca sulla vittoria finale del girone. Un derby a senso unico: Mazzeo e Coletti si assicurano il risultato già nel primo tempo, mentre il 3-0 di Deli nella ripresa manda in estasi lo Zaccheria. Sfida sentita, in cui non sono mancate le scintille, visto il parapiglia tra alcuni giocatori prima del riscaldamento, sedato a fatica dagli steward. 

La Juve Stabia fa un regalo ai propri tifosi in occasione del suo 110° anniversario, espugnando il San Vito grazie alle doppiette di Lisi e Kanoutè: in mezzo, la doppietta di Baclet per il Cosenza, che rende meno pesante la sconfitta in casa. Le Vespe raggiungono quindi al terzo posto il Matera, caduto sul campo dell’Akragas che, grazie al gol di Cocuzza, per il momento si tira fuori dalla zona playout.

Il Melfi conferma il momento di salute sbancando il campo della Virtus Francavilla, in crisi di risultati negli ultimi tempi: il gol di De Vena cambia volto ad una gara dai ritmi bassi, così la squadra di Aimo Diana torna in Lucania con il bottino pieno e la salvezza non è più un’impresa impossibile. Siracusa corsaro ad Andria con il gol di Valente, abile a capitalizzare, dopo 14 minuti, una delle tante occasioni capitate nel primo tempo agli azzurri di Sottil che, con i tre punti di oggi, possono continuare a sognare.

L’altra impresa di giornata è della Casertana, che batte il Fondi per 2-1 e si fa largo in zona playoff, obiettivo difficilmente ipotizzabile fino a qualche mese fa: botta e risposta su calcio di rigore tra Ciotola e Albadoro, mentre a firmare il gol vittoria ci pensa Corado. E’ crisi nera per il Catania che, perdendo 2-1 a Pagani, scivola al dodicesimo posto, superato in classifica proprio dagli azzurrostellati: l’etneo Di Grazia, nel secondo tempo pareggia temporaneamente il gol di Alcibiade ma l’ex giallorosso Firenze, a venti minuti dalla fine, regala ai campani i tre punti.

Con uno-due spietato di Anastasi e Foresta, nei primi minuti di gioco, il Messina vince la sfida salvezza contro il Taranto: la squadra di Lucarelli scende in campo convinta e riesce ad avere la meglio sui pugliesi che provano a riaprire la partita, a tre minuti dalla fine, con un gol spettacolare di Emmausso, ma al 90′ Milinkovic chiude i giochi. Due rigori valgono un pareggio tra Catanzaro e Monopoli: apre Giovinco nel primo tempo e chiude Nadarevic nella ripresa ma per i giallorossi, in piena zona playout, è un punto amaro vista la classifica, sempre più deficitaria. Finisce, infine, in parità anche il derby tra Reggina e Vibonese con l’unico risultato senza reti della giornata: Vibonese che rimane così ultima, a 23 punti.

 

Danilo Ciancio

Related posts

E’ successo in… Ritorno Semifinali Playoff

admin

“E’ successo in…” – 8^Giornata

admin

“E’ successo in…” – Seconda Semifinale Playoff Lega Pro

admin