Con il pareggio di Fondi, il Foggia saluta tutti e conquista dopo, diciannove anni d’attesa, la Serie B, con due giornate d’anticipo. Protagonisti di una cavalcata straordinaria, i giocatori del Foggia, trainati dal condottiero Stroppa, conquistano il punto della matematica promozione, complice la concomitante e inaspettata sconfitta in casa del Lecce, che costa la panchina a Padalino. I gol che valgono la serie cadetta portano la firma di Maza e del solito Mazzeo, su rigore: il Fondi rimonta nella ripresa con Gambino e Albadoro.

E’ del Messina l’impresa della giornata, che sbanca il “Via Del Mare”, grazie ad una zampata di Anastasi nel secondo tempo: in attesa della prevista penalizzazione da parte del Tribunale Nazionale Federale, la squadra di Lucarelli si posiziona in zona tranquilla di classifica, mentre per i salentini la sconfitta vuol dire ancora playoff. Balzo in avanti della Juve Stabia, che con i gol di Kanoutè e Ripa, stende la Fidelis Andria, che riesce solo ad accorciare le distanze nel finale con Curcio: per le Vespe la vittoria vuol dire mantenere la quarta posizione, insidiata da un sorprendente Siracusa (sotto di un solo punto): con un gol per tempo di Caserta, gli uomini di Sottil battono una Paganese, per il momento dentro la griglia playoff.

Il Cosenza rimane in scia delle prime posizioni, conquistando tre punti preziosi al “Gigi Marulla” contro quell’Akragas alla disperata ricerca di punti salvezza: basta una punizione gioiello di Cavallaro a dieci minuti dalla fine, per avere la meglio sui siciliani, nuovamente risucchiati in zona playout. Anche la Casertana si fa sotto, battendo un Matera apparso distratto e forse già con la mente al “Penzo” di Venezia ,per il ritorno della finale di Coppa Italia, previsto per mercoledì 26 aprile. Nonostante il turn-over massiccio disposto da Auteri, sono i lucani a passare in vantaggio al 2′ con un’azione personale di Dammaco, lesto a superare i centrali rossoblu e a depositare alle spalle di Ginestra, per lo 0-1; Corado su rigore, per i Falchetti, ristabilisce subito la parità, mentre Rajcic e Ciotola ribaltano completamente il risultato per il definitivo 3-1.

Il Catania probabilmente lascia a Monopoli le residue speranze per i playoff: una sconfitta disarmante per la squadra di Pulvirenti, ormai in caduta libera, fa pensare ormai al solo punto che occorre per la matematica certezza di evitare gli spareggi salvezza, che avrebbero il sapore di autentica beffa, al termine di una stagione di soli proclami. Di tutt’altro umore, invece, il Monopoli, che con i tre punti conquistati grazie alle reti di Esposito, Ricucci e Genchi, si tira fuori dai playout, per il momento.  

Vittoria pesante anche per la Reggina al “Granillo”, sulla Virtus Francavilla, per 3-2: gli amaranto mettono in cassaforte i tre punti già nel primo tempo con Bianchimano e Leonetti che, nel giro di due minuti, portano la propria squadra in vantaggio di due reti: i pugliesi provano a riaprire l’incontro sul finale, con il gol di Abate, ma Bangu ristabilisce le distanze subito dopo, fino al definitivo 3-2, siglato sempre da Abate proprio allo scadere dei 90′.

E’ notte fonda per il Catanzaro, che perde il derby di Vibo davanti a circa ottocento tifosi giunti dai Tre Colli: in vantaggio già al 7′ con Zanini, abile a deviare in rete un cross di Sarao, i giallorossi avrebbero potuto raddoppiare con Mancosu, tra gli uomini migliori nel primo tempo, facendo la differenza sulla fascia, ma purtroppo manca il colpo del ko. Nella ripresa il doppio colpo incassato dalle Aquile: il pareggio di Sowe e la contestuale espulsione di Patti, per una gomitata su Giuffrida. Infine, dopo due episodi dubbi in area vibonese, festeggiando i rossoblu di Campilongo, mentre i giallorossi sono condannati, quasi certamente, ai playout.

Per concludere, il Melfi si aggiudica lo “spareggio” per l’ultimo posto, nonostante l’inferiorità numerica, sul Taranto, vincendo 1-0 grazie ad un rigore di Foggia, a tempo scaduto: la sconfitta per i tarantini, ha il sapore della retrocessione diretta.

 

Danilo Ciancio

Related posts

“E’ successo in…” – 22^ giornata

admin

E’ successo in… Primo Turno playoff, girone C

admin

E’ successo in… 30^ giornata

admin