"E' successo in..." - Le gare della giornata

“E’ successo in…” – Ritorno Seconda Fase Playoff

banner

I playoff scandiscono un ritmo veramente elevato. Dopo le partite giocate lo scorso weekend, è stata la volta delle gare di ritorno della Seconda Fase (o, per meglio dire, Ottavi di Finale): stando a quanto successo, non emerge nessuna sorpresa, rispetto ai risultati dell’andata

 

Nell’unico incontro che vedeva il confronto tra squadre del girone C, è il Cosenza a staccare il tagliando per i Quarti di Finale ai danni del Matera: dopo aver perso 2-1 all’andata, gli uomini di Auteri avevano l’obbligo di vincere in casa con almeno un gol di scarto, ma è il Cosenza ad andare avanti meritatamente, in virtù dell’1-1 maturato grazie al gol di Mendicino al 33′, bravo a capitalizzare un assist di Mungo.

Di Lorenzo pareggia al 90′, con un’incornata sotto l’incrocio, ma ormai è troppo tardi. Da annotare ben tre gol annullati nella ripresa dall’arbitro Paolini di Ascoli, due per il Matera e uno per i Lupi, tutti per fuorigioco.

Tra Alessandria e Casertana, una gara ricca di emozioni, dopo l’1-1 dell’andata: vantaggio campano con Ciotola al 27′, ma per i grigi è Gozzi a pareggiare, dopo appena due minuti, facendo esplodere il “Moccagatta”. In chiusura di tempo è Cazzola a portare in vantaggio i padroni di casa, con un imperioso colpo di testa su calcio d’angolo; nella ripresa è Bocalon a chiudere definitivamente i giochi.

Al “Via del Mare” il Lecce ospita la Sambenedettese e per i salentini, tenendo conto dell’1-1 dell’andata: quindi, basta il pareggio col minimo sforzo per passare ai Quarti. Poche emozioni ma nessun gol allo scadere del tempo regolamentare, è il Lecce a continuare la corsa verso la serie B.

Anche la Reggiana, con una gara tutta “difesa e sofferenza”, chiude sullo 0-0 il return match con la Juve Stabia e, forte del 2-1 di domenica scorsa, vola alle Final Eight dei playoff prendendo posto tra le “magnifiche otto”. Una gara di giocata col cuore dai ragazzi di mister Menichini, che esce dal “Menti” di Castellamare con le mani alzate, lasciando nella delusione i tifosi delle Vespe, che speravano nella rimonta.

Stesso risultato dell’andata tra Livorno e Virtus Francavilla: lo 0-0 premia i labronici, che passano il turno in virtù del miglior piazzamento rispetto ai pugliesi, nella stagione regolare. Finisce così l’avventura della compagine pugliese (costretta a chiudere la partita in dieci per l’espulsione di De Toma, reo d’aver steso Maritato lanciato a rete da Luci), tra gli applausi dei pochi tifosi che hanno accompagnato la squadra in questa lunga trasferta, contenti comunque del bel campionato disputato dai loro beniamini.

 

 

 

 

 

 

 

 

Danilo Ciancio

Related posts

“E’ successo in…” – 1^ giornata

admin

“E’ successo in…” – 12^ giornata

admin

“E’ successo in….” – ultima giornata

admin