Allenamenti Il Punto Primo Piano

Testa bassa e lavorare: la ripresa in vista di Castellammare

banner

Ripresa dei lavori in un clima di calma apparente. Erra ritrova il gruppo, al “Ceravolo”, dopo l’amaro pareggio col Monopoli, che scava un ulteriore solco tra squadra e tifoseria, due facce della stessa medaglia, un tempo, non molto lontano. Distanza accentuata non tanto per il risultato, quanto per la mancanza d’orgoglio e mordente, palesata nelle ultime apparizioni; può succedere di perdere, ma non con un atteggiamento rinunciatario, indice di scarsa personalità. La nebbia di polemiche e dissapori attorno al Catanzaro sembra quindi addensarsi, all’indomani dell’accorato appello di Giovinco e Prestia, che chiedono sostegno e vicinanza a nome di tutta la squadra, pur consapevoli di aver meritato questa solitudine, evidentemente.

Il tecnico, ancora una volta, ha il compito di isolare i ragazzi da parole che potrebbero distogliere e gravare sulla concentrazione, provando a ristabilire la giusta armonia, fintanto che il DS Preiti, nell’attigua sala stampa, delineava il punto della situazione con i giornalisti, senza dire granché, in verità: molti quesiti, inerenti al futuro e soprattutto alle reali intenzioni della proprietà, restano in attesa di risposte edificanti. Risposte che, si teme, non arriveranno mai.

Perciò servirà veicolare la mente solo sul campo e sulla trasferta di Castellammare, in casa di una compagine che punta a consolidare un buon piazzamento playoff e che, storicamente, è riuscita a farci piangere in molte occasioni. Senza gli infortunati Zanini e Pagano, la squadra ha svolto un lavoro di scarico con successiva sgambata a ranghi misti. Domani, mercoledì, la consueta doppia seduta, con carichi più robusti, sempre all’ex “Militare”.

 

 

Cosimo Simonetta

Related posts

[VIDEO] – Aquile al debutto. Auteri: “Vincere e creare afflato con i tifosi”

admin

Aquile ad Ischia: basta promesse, meritateci

admin

#RialzatiBenevento: incasso sarà devoluto a vittime alluvione del Sannio

admin