Partite Primo Piano

Tra poco Foggia-Catanzaro: l’ora di Bernardi?

banner

foresta_de angelis_calvareseLe Aquile di D’Urso hanno il dovere di provare il colpaccio allo “Zaccheria” contro un avversario che non ha mai fatto mistero circa la volontà di centrare la B.

Motivato ulteriormente dalla falsa partenza, il Foggia di De Zerbi (lungamente corteggiato dall’US di Mancuso, Poggi e Parente, quando indossava le scarpe chiodate) vorrà senza dubbio fare sua la posta. In settimana, le parole alimentate dalla stessa società giallorossa, auspichiamo siano servite a dare stimolo a Razzitti e compagni, perché la strada è lunga e tutta in salita: non bisogna mollare un centimetro.

Perciò, con la speranza (e la voglia) di ottenere un rinfrancante risultato positivo, Mister D’Urso schiererà i suoi col consueto 3-5-2, confermando l’undici che è stato battuto dalla Casertana al “Ceravolo”, quasi del tutto: davanti a Scuffia, il trio difensivo dovrebbe essere nuovamente Priola-Orchi-Ricci (goffi e imbarazzanti, nel tentare di arginare De Angelis, Mangiacasale e Tito, sette giorni fa); a centrocampo, Selvatico, Giampà e Agnello, con Squillace e molto probabilmente Bernardi esterni (lievemente in vantaggio su Calvarese). Non è da escludere l’impiego di Foresta dal 1′, magari al posto di capitan Giampà. Attacco affidato a Mancuso e Razzitti. Calcio d’inizio alle 17.30, arbitrerà Massimi di Termoli.

Avanti Aquile.

 

Cosimo Simonetta

Related posts

Promossi a Lecce: adesso serve continuità – IL PUNTO

admin

Moriero-Catanzaro, “questo matrimonio s’ha da fare”

admin

Scuole Calcio: la SS Kennedy JF

admin