Vuoi la tua pubblicità qui? Contattaci

Notizie Partite Primo Piano

Un super gol Martinelli nel recupero scaccia le streghe: finisce 1-0 la sfida col Picerno

banner

Grazie ad una bellissima conclusione all’incrocio dei pali di Martinelli in pieno recupero, un Catanzaro sprecone ha la meglio al Ceravolo sul Picerno che ha badato solo a difendersi per 90 minuti. Grande carattere della squadra di Grassadonia che ci ha creduto fino alla fine nonostante una grande prestazione del portiere lucano Pane che ha detto no alle tante conclusioni dei giallorossi, compreso un calcio di rigore in avvio di gara di Giannone. Le Aquile chiudono così con una vittoria meritata il girone d’andata.

Ultima tappa dell’andata, Grassadonia cambia ancora qualcosa rispetto alla trasferta di Vibo causa suqalifiche e infortuni: dentro Maita, Nicoletti e Statella dall’inizio. Partita molto importante per il Catanzaro per dare un calcio alla crisi di risultati e di gioco.

Subito emozioni al Ceravolo con il Catanzaro che spreca al 2′ un calcio di rigore assegnato per un fallo di mano di Fontana: Giannone si fa ipnotizzare da Pane che è poi strepitoso anche sulla ribattuta di Kanoute. Il Catanzaro mantiene il possesso del pallone ma ancora nessuna conclusione pericolosa dopo il primo quarto d’ora, Picerno accorto negli ultimi venti metri dopo l’errore in avvio. Al 16′ un corner direttamente in porta di Giannone trova ancora pronto all’intervento Paneche  subito dopo è ancora reattivo su una conclusione di Fisch sporcata da un difensore ospite. Ospiti che ci provano solo dalla distanza.

Al 22′ un bel movimento di Fisch libera Kanoute in area di rigore ma il senegalese si allunga il pallone di un niente e si fa recuperare da Pane che nell’occasione si fa anche male al ginocchio ma rimane in campo dopo i soccorsi. Al 30′ fortunato il Picerno: prima Pane respinge con difficoltà una punizione velenosa di Fisch e sulla ribattuta Statella anticipa il portiere di testa ma la palla finisce sul fondo dopo aver toccato il palo esterno. Clamoroso al 37′ Fisch lanciato a rete direttamente da fallo laterale si trova solo davanti a Pane ma ancora una volta il portiere del Picerno si dimostra insuperabile.

Finiscono i primi 45 minuti sul risultato di 0-0, protagonista assoluto il portiere ospite Pane bravo anche in avvio di gara a respingere un calcio di rigore di Giannone, per il resto un Picerno che fa davvero poco al cospetto di un Catanzaro oggi sfortunato quanto impreciso.

Riprende la gara, nessun cambio ma subito protagonista Pane che al 47′ dice di no ancora una volta ad un piattone di Fisch dopo uno scambio con Kanoute. Progressione di Statella al 50′ sulla destra, bello il cross che viene prima ciccato da Kanoute in area di rigore e poi sprecato da un sinistro alto di Nicoletti. Al 57′ è il momento di Bianchimano che prende il posto di Kanoute che viene accompagnato fuori da qualche fischio. Continua la sfida Catanzaro contro Pane: portiere ancora una volta protagonista su Fisch al 63′ volando sulla sua destra a deviare in angolo una splendida conclusione di sinistro dell’attaccante altoatesino. Vola via il tempo ma il Catanzaro nonostante la pressione non riesce a sbloccare la gara, entrano anche Di Livio, Mangni e Risolo per gli ultimi tentativi d’attacco. Bianchimano di testa all’83’ va vicino ancora una volta al vantaggio ma la palla è di poco alta. Occasionissima a pochi minuti dalla fine sui piedi di Maita che fa tutto bene per arrivare solo in area di rigore ma spreca malamente mandando a lato sulla destra di Pane.

Al 91′ Martinelli scaccia le streghe: gran gol del centrale giallorosso che dal limite dell’area spedisce all’incrocio il pallone ricevuto dalla sinistra da Favalli. Un minuto prima era stato espulso Vanacore del Picerno per doppio giallo.

Finisce dopo 5 minuti di recupero la gara: il Catanzaro batte 1-0 il Picerno grazie a Martinelli ed evita la crisi al termine del girone d’andata in cui conquista 29 punti.

Danilo Ciancio

Related posts

“E’ successo in…” – Ritorno Quarti di Finale Playoff, Girone C

admin

Primo giorno intenso per le Aquile; si aggregano Barraco e Russotto

admin

Quattro gol per ripartire (e, magari, rifilare a qualcun altro) – IL PUNTO

admin