Il Punto Partite Primo Piano

US volenteroso ma Lecce troppo cinico: al “Via del Mare” finisce 3-0

banner

Tavares_AndriaIl Catanzaro ne prende tre a Lecce. Le aquile ci hanno provato per settanta minuti ma non è bastato. I salentini, pur non disputando la loro miglior partita continuano a viaggiare a punteggio pieno grazie alla coppia Caturano-Torromino. I pugliesi hanno trovato il vantaggio dopo un quarto d’ora e lo hanno gestito, anche per effetto dell’imprecisione degli ospiti che specialmente nella fase centrale del primo tempo sono andati alla conclusione. Nel secondo tempo dopo l’occasione di Tavares, Giovinco e compagni hanno finito la benzina e Torromino ha “ammazzato” l’incontro. Peccato per il punteggio troppo largo e per l’espulsione di Prestia.

Mister Somma manda in campo i giallorossi con Grandi in porta, Di Bari, Prestia e Patti in difesa; Esposito e Pasqualoni esterni; Roselli e Van Ransbeek in mediana; Giovinco dietro a Tavares e Cunzi per il 3-4-1-2. Il tecnico opera quindi due cambi per turnover facendo partire dalla panchina Sabato e Campagna. Assenza forzata quella di Baccolo per un nuovo stop fisico. La notizia è vedere Maita fra i convocati.

Al 14’ il Lecce è già in vantaggio con il solito Caturano che anticipa secco Prestia e batte Grandi con un diagonale mancino. Un minuto dopo il portiere dell’US blocca un debole tiro sempre dell’ex Melfi. La risposta del Catanzaro – che non tiene malissimo il campo – è con un destro da molto lontano di gran lunga sopra la traversa di Giovinco al 27’. Poco dopo ci prova anche Cunzi, ma con lo stesso esito. Nonostante lo svantaggio, le aquile, non stanno interpretando la gara in maniera sbagliata. Occasionissima per Cunzi al 32’. Buona azione partita proprio dal folletto che serve Tavares; l’ex Messina ricambia per Cunzi che calcia troppo debolmente dentro l’area di rigore. Debole girata al 34’ di Tavares fra le braccia di Bleve su cross di Esposito. L’US se la gioca ad armi pari. Angolo di Giovinco per Tavares che di testa conclude centralmente. Erroraccio di Prestia al 42’ che fa partire il Lecce in contropiede e Torromino sfiora il palo a Grandi battuto.

Ad inizio ripresa Pacilli impegna Grandi. Al 55’Giovinco calcia la sfera non lontana dall’incrocio. Il portiere delle aquile blocca su Torromino poco dopo. Al ’65 buona chance per Tavares che su traversone di Esposito devia centrale tra le braccia di Bleve. Al 70’ ed al 72’ Torromino conclude debolmente. Al 76’ proprio Torrimino su azione di contropiede realizza il raddoppio con un preciso destro a giro. Le aquile perdono la testa e tre minuti dopo Prestia commette fallo in area di rigore. Rosso per il difensore già ammonito e Caturano mette dentro il 3-0. Al ’90 Grandi viene impegnato dal subentrato Persano.

Perdere contro il Lecce ci può stare. I giallorossi devono subito rialzarsi e pensare al doppio impegno casalingo con Paganese e Messina dal quale bisognerà cercare di ottenere il massimo. Occorre prendere gli spunti positivi del match del “Via del Mare” e cercare di migliorare. Il cammino di crescita dell’US deve continuare.

Ferdinando Capicotto

Related posts

La Calabria siamo NOI

admin

Catanzaro-Aversa: info tagliandi

admin

Messina-Catanzaro: info settore ospiti

admin