Partite Primo Piano

Vinciamo, salviamoci: tra poco in campo

banner

catanzaro calcio 2016Grandi; Calvarese, Ricci, Orchi, Squillace; Bernardi, Agnello, Olivera, Mancuso; Agodirin, Razzitti. Con questi uomini in campo (ed altri seimila sugli spalti) il Catanzaro avrà il compito di raggiungere quel traguardo troppe volte messo in discussione in quest’annata da dimenticare, apparso come una chimera un paio di settimane fa. La vittoria di Ischia ha riacceso la speranza, anzi, la fiamma e la voglia di prendersi per mano tutti, insieme, e raggiungere questa soffertissima salvezza. Ha le sembianze di “mano sul cuore” il gesto del Presidente Cosentino di consentire l’ingresso ad una cifra simbolica al “Ceravolo” per l’ultima di campionato, perché restare uniti (o meglio, riconciliarsi) conta più di un fatturato, libro paga, o bilancio: l’uomo Cosentino lo ha capito ed ha aperto le porte dello stadio (e forse, ci venga consentito, del suo cuore, dopo aver alzato muri in particolare nella comunicazione e nel modo di porsi).

Ognuno deve fare il suo. Il Presidente, l’allenatore, i calciatori, i tifosi presenti e quelli lontani: tutti con una sciarpa al collo, una maglia, un qualsiasi vessillo, perché urlare “forza giallorossi” vale di più, oggi.

A fronteggiare un Melfi già ai playout (e che in ogni caso non si schioderà dalla quartultima posizione, attualmente a quota 30), davanti a Grandi dovrebbe schierarsi una difesa a quattro composta da Calvarese e Squillace ai lati, con Ricci ed Orchi in mezzo (quest’ultimo chiamato a sostituire Patti, espulso sciaguratamente ad Ischia). Così, nel 4-4-2 Erra avanzerà Bernardi in mediana, con conseguente abbassamento di Mancuso sulla fascia opposta, vista la pesante assenza di Maita; nella zona nevralgica del campo, spazio ad Agnello e Olivera. Tuttavia, non è escluso che possa mantenere il 4-3-3 con Garufi a sostituire il talentuoso centrocampista delle Aquile (lasciando quindi Bernardi e Mancuso al loro posto, con Calvarese in panchina). In attacco conferma per Agodirin al sostegno di Razzitti. Calcio d’inizio alle 16.00, arbitrerà Baroni di Firenze.

 

Cosimo Simonetta

Related posts

Chi ben comincia

admin

L’US smentisce: “Composizione societaria resta invariata”

admin

Il Novara vince la Supercoppa di Lega Pro

admin