Partite Primo Piano

Vittoria di misura sulla Paganese e primi tre punti per le Aquile

banner

Esordio casalingo dei giallorossi in campionato, non considerando la comparsa col Trapani di domenica scorsa. Predominio territoriale per gli uomini di mister Calabro che hanno però bisogno di 57 minuti per sbloccare la gara, con Verna che approfitta di una splendida sponda di Curiale e trafigge Fasan.  Catanzaro che amministra la partita, spreca l’occasione per il raddoppio con Di Massimo e concede anche quella del pareggio agli avversari proprio sul finale, ma ottiene un’importante vittoria e i primi tre punti in campionato.

Tanta curiosità per rivedere il nuovo Catanzaro dopo l’esordio sfortunato a Potenza ma rinvigorito dalla bella vittoria di Coppa e soprattutto dai nuovi innesti.  Mister Calabro si affida a Branduani in porta, Fazio, Martinelli e Pinna in difesa, centrocampo a tre con Corapi, Verna e il nuovo arrivato Baldassin, sugli esterni Contessa e Garufo, in attacco Carlini a supporto di Curiale. Nella Paganese guidata dall’ex mister Erra, tanti i volti conosciuti come Sirignano, Squillace, Benedetti e Onescu. Anche la pioggia protagonista nella sfida.

Spinge in avvio il Catanzaro che dalle fasce crea grattacapi alla linea difensiva campana e guadagna due angoli già nei primi minuti. Al 10′ episodio dubbio su Carlini che si fa spazio e cade in area rigore, l’arbitro non rileva fallo. Paganese che chiude bene gli spazi finora e al 16′ prova a farsi vedere pericolosamente dalle parti di Branduani con Benedetti, tiro da buona posizione che finisce sull’esterno della rete. Aquile che subito dopo non approfittano di un cross tagliato di Garufo, ma nessuno degli attaccanti riesce nella deviazione sotto porta. Bene la Paganese finora che fa la sua onesta partita e prova anche a rendersi pericolosa. Il Catanzaro esercita maggior possesso palla ma per il momento sterile.

Pressa il Catanzaro nel finale del primo tempo ed ha due occasionissime entrambe con Curiale: nella prima l’attaccante servito da Baldassin non è cinico e si fa parare la conclusione da Fasan, nella seconda è sfortunato e di testa colpisce il palo esterno. Ci prova anche Baldassin al 43′, tiro deviato in angolo proprio in extremis dalla difesa azzurrostellata. Due minuti di recupero e tutti negli spogliatoi sul risultato di 0-0.

Riprende la gara, stessi undici di partenza per entrambe le squadre. Niente da segnalare nei primi dieci minuti in cui si registra solo la sostituzione di Di Massimo al posto di Baldassin.

Catanzaro in vantaggio al 57′ con Verna: grande protezione palla di Curiale in area di rigore e sponda per l’accorrente centrocampista giallorosso che di piatto destro trafigge Fusan. Catanzaro in crescendo, sembra padrone della gara, va vicino al raddoppio al 70′ con una splendida conclusione al volo di Garufo che dalla destra in posizione defilata prova a sorprendere il portiere ospite che si salva in angolo. Reclama dopo pochi minuti un rigore la Paganese per un presunto fallo di Fazio su Cesaretti, l’arbitro è vicino e attento: giallo per l’attaccante campano. Esordio anche per Altobelli che al 78′ dà il cambio a Carlini mentre la Paganese si posiziona a trazione anteriore, inserendo anche Diop e Mendicino per un 4-3-3 molto spinto. Di Massimo si procura un’interessante punizione che si incarica Corapi di battere, palla angolata ma Fusan ci arriva.  Nel finale spazio anche per Risolo e l’attesissimo Evacuo.

Finale di gara ad alta intensità emotiva, tutto nei minuti di recupero. Prima, clamorosa palla gol sui piedi di Di Massimo, ruba palla a centrocampo e si invola verso Fusan tentando la conclusione anziché servire Evacuo solo in area di rigore: il portiere ospite salva in angolo. Subito dopo il Catanzaro rischia il clamoroso pareggio con un cross tagliato dalla destra di Onescu che attraversa l’area di rigore senza trovare la deviazione di un compagno.

Termina la partita dopo 5 minuti di recupero, il Catanzaro vince col minimo scarto e conquista i primi benauguranti tre punti in campionato.

 

Danilo Ciancio

Related posts

Arriva il Catania. Patti, pilastro del gruppo: “Ora non torniamo indietro”

admin

Amatori, storico bis per la Paolo Procopio nella Finale provinciale

admin

Convenzione stadi: ICS eroga 150 mln a Lega Pro

admin