Danilo Ciancio

Danilo Ciancio

IlGiallorosso.info
Redazione
Tel +(39) 3338247197
redazione@ilgiallorosso.info

Un Catanzaro pragmatico e cinico, ha la meglio su un Bari che cade sotto i colpi dei giocatori più importanti del Catanzaro, Vandeputte e Iemmello. Aquile che si preparano al meglio al derby di domenica.

Una gara che si poteva vincere ma si è complicata nel finale per colpa di un doppio giallo a Brighenti che lascia in dieci i suoi . Arriva un pareggio che allunga la striscia positiva dei giallorossi ora a 39 punti.

Un Catanzaro più accorto nell'atteggiamento rispetto al solito ottiene solo un punto contro il Palermo, risultato utile comunque per smuovere la classifica e ripartire con rinnovato entusiasmo . Al gol di Biasci risponde nella ripresa Segre. 

Gara non bella del Catanzaro che al "Garilli" cede l'intera posta in palio alla Feralpi nonostante l'incessante tifo di oltre 1500 cuori giallorossi. Un Catanzaro che fino al raddoppio è stato in partita, poi solo tanta confusione e matura la prima sconfitta del nuovo anno col 3-0 in pieno recupero

La gara col Lecco certifica la necessità dei rinforzi giusti nel reparto probabilmente più carente, la difesa, ma ridà grande fiducia ad una squadra ed un impianto di gioco che può regalare grandi soddisfazioni in questo girone di ritorno

Catanzaro-Lecco si conferma una gara mai banale, come all'andata ricca di gol ed emozioni e la spuntano ancora le Aquile con un 5-3 scoppiettante che fino alla fine ha lasciato col fiato sospeso gli 8000 del "Ceravolo". Inizia con una vittoria il 2024 giallorosso.

Niente da fare, continua il momento negativo per le Aquile che applicano la regola del tre. Arriva al "Mapei Stadium" la terza sconfitta consecutiva, squadra giallorossa incapace di recuperare il gol dello svantaggio di Girma subito nel finale di tempo.

Davanti a 12 mila spettatori, le Aquile rovinano quanto di buono costruito nel primo tempo e consegnano i tre punti alle Rondinelle. Gara dai due volti: Catanzaro bene nel primo tempo, chiude in vantaggio per 2-0 grazie ai gol di Ambrosino e Vandeputte, ma nella ripresa il Brescia la ribalta